Ricostruzione post-sisma - Completato il cantiere nel Comune di L' Aquila


L’intervento sull’Aggregato 1871 Partizione 1306 si inserisce nel più ampio contest di interventi legato alla ricostruzione della Città de L’Aquila a seguito del sisma che ha colpito il Centro Italia la note del 6 Aprile 2009.

Il fabbricato ad uso residenziale collocato lungo Corso Vittorio Emanuele, arteria pedonale principale del cento storico aquilano, si caratterizza per una forte valenza storico/architettonica rappresentativa degli stilemi tipici del linguaggio costruttivo aquilano.

Dal punto di vista strutturale, vista anche la particolare configurazione geometrica del fabbricato, l’intervento si è configurato come leggero per la parte superiore (già oggetto di ristrutturazione nel 2001) e più consistente nei piani bassi. Rileggendo la storia dell’immobile si è deciso di indagare, e quindi intervenire, soprattutto nei piani terra e seminterrato costituiti da una struttura mista ed eterogenea composta sia da murature portanti che da una struttura intelaiata di travi e pilastri in c.a., con l’ulteriore presenza di pilastri in mattoni e sovrastanti putrelle d’acciao, con fodazioni caratterizzate da plinti isolati. Pertanto l’intervento principale ha riguardato la realizzazione di un nuovo piano fondale omogeneo per ricollegare le murature perimetrali e I plinti isolate, mediante cordoli armati di fondazione e la realizzazione di un nuovo massetto armato spillato alle murature d’ambito. Le travi e I pilastri sono stati cerchiati con incamiciature in c.a. e con calastrellature metalliche.

Le murature d’ambito di questo piano sono state in parte iniettate con iniezioni a base calce, mentre il muro di confine con l’altra porzione di aggregato è stato consolidato attraverso la realizzazione di una rete in fibra di vetro sfioccata. Ai piani superiori le murature sono state consolidate attraverso iniezioni sempre a base calce, sono state chiuse alcune nicchie e riparate le lesioni con opportuni cuci e scuci. Gli orizzontamenti e le coperture non presentavano danni, visti gli interventi di cerchiatura già realizzati nell’ultima ristrutturazione, pertanto non sono stati effettuati interventi rilevanti se non il controllo e la ripassatura dei tetti. Il prospetto principale su Corso Vittorio Emanuele è stato stonacato completamente, sono state riparate e risarcite le lesion in facciata e restaurate le caratteristiche bifore del primo piano. Anche la cornice in pietra a torciglione, che divide orizzontalmente in due il prospetto, è stata restaurata e consolidate riancorandone alcune porzioni distaccate alle murature portanti. Caso a parte all’interno del fabbricato è il corpo che affiaccia sulla retrostante Via Poggio Picenze, che data l’importanza dei danni murari riportati e la scelta progettuale di demolire e ricostruire il tetto, è stato oggetto di sostituzioni ed integrazioni murarie molto importanti, con la relative progettazione degli interni e delle facciate.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square